Anagrafe

Trasferimento di residenza all'estero per cittadino straniero

I cittadini stranieri che trasferiscono all'estero la propria residenza devono cancellarsi dall'anagrafe del Comune italiano presso cui risultano iscritti.
Per la cancellazione devono far pervenire la dichiarazione di trasferimento di residenza all'estero.

Convivenza di fatto - Legge Cirinnà - Legge 20 maggio 2016, n. 76

In data 5 giugno 2016 è entrata in vigore la Legge 20 maggio 2016 n. 76 ( G.U . 21.5.2016 S.G.. n. 118) riguardante la “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze“ (cosiddetta Legge Cirinnà).
Le convivenze di fatto, riguardanti sia coppie omosessuali che eterosessuali, sono regolate dall'art. 1, dai commi dal  36 al 65.

Carta di Identità Elettronica (C.I.E.)

La carta d'identità elettronica (CIE) è il nuovo documento di identità che viene rilasciato ai cittadini italiani, comunitari e extracomunitari (se in possesso di un codice fiscale valido) al posto della vecchia carta di identità cartacea, la quale rimane emissibile solo in casi di reale e documentata urgenza (al momento la CIE non può essere emessa ai cittadini iscritti all'A.I.R.E ).

Iscrizione/cancellazione nello schedario della popolazione temporanea

I cittadini dell’Unione Europea (e i cittadini di Svizzera, Norvegia, Liechtenstein, Islanda, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Vaticano) possono liberamente circolare e soggiornare in Italia fino ad un massimo di 3 mesi.

Rinnovo dichiarazione di dimora abituale per cittadini stranieri

I cittadini extracomunitari iscritti nell’anagrafe della popolazione residente hanno l’obbligo di rinnovare la dichiarazione di dimora abituale nel comune entro 60 giorni dal rinnovo del permesso di soggiorno.
Per gli stranieri muniti di carta di soggiorno, il rinnovo della dichiarazione di dimora abituale è effettuato entro 60 giorni dal rinnovo della carta di soggiorno.

Certificati storici - richiesta

A partire dal 1° Gennaio 2012 (ai sensi della Legge 12 novembre 2011 n. 183) le Pubbliche Amministrazioni (Comuni, INPS, Agenzia Entrate, scuole, ecc..) e i privati gestori di pubblici servizi (acqua, gas, luce, ecc.) non possono più richiedere nè accettare certificazioni relative a stati, qualità personali e fatti rilasciate da altre pubbliche amministrazioni.

Certificati anagrafici

I certificati devono essere richiesti soltanto se da presentare a uffici privati.
Per i certificati da presentare alla Pubblica Amministrazione basta l'autocertificazione (vedi scheda informativa "Dichiarazioni Sostitutive").

Registro Unioni Civili - Iscrizione e cancellazione

Per Unione Civile si intende “l’unione di due persone maggiorenni legate da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune” (ai sensi dell’art. 4 co. 1 D.P.R. 223/1989 nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente).

Autentica copia dei documenti

L'autenticazione di copia e documenti è l'attestazione di conformità, apposta da un pubblico Ufficiale autorizzato, che la copia è uguale all'originale. È possibile richiedere l'autenticazione di copia di documenti rilasciati sia da Pubbliche Amministrazioni che da privati.

Iscrizione anagrafica

Il 9 maggio 2012 è entrata in vigore la nuova disciplina del “cambio di residenza in tempo reale” (art. 5 D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35).

Pagine

Abbonamento a RSS - Anagrafe