Scarichi acque reflue domestiche non recapitanti in pubblica fognatura

Materia: 
Riferimenti
Ufficio: 
Ufficio Rifiuti e politiche energetiche
Telefono: 
0586 820232 – 820345 – 820768
Fax: 
0586 518325
Indirizzo: 
Piazza del Municipio, 1 - Palazzo vecchio
Orario di apertura: 
Giovedì 15:30 - 17:30 - Per il solo mese di agosto l'ufficio sarà aperto il mercoledì dalle ore 09.30 alle ore 12.30
Responsabile
Responsabile del procedimento: 
Giuliano Belli
Telefono: 
0586 820567
Descrizione

Gli scarichi per acque reflue domestiche non recapitanti in pubblica fognatura sono soggetti ad autorizzazione preventiva rilasciata dal Comune di Livorno.
Nel caso di cambio del soggetto titolare dell'autorizzazione è necessario presentare una richiesta di voltura dell'autorizzazione.

Moduli
Costi e modalità di effettuazione dei pagamenti
  • Versamento € 50,00, quali Diritti Tecnici, alla Tesoreria Comunale o qualsiasi succursale della Cassa di Risparmi di Livorno sul CAP. 1451 “introiti vari” – causale: Procedibilità domanda di autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche o assimilabili a domestiche in ambiente
  • n. 2 marche da bollo di € 16,00
Modalità di presentazione

Attraverso la compilazione di un modulo cartaceo reperibile sia allo sportello URP del Comune di Livorno, sia scaricandolo dalla presente scheda informativa.
Il modulo compilato può essere inviato:

  1. per posta al Comune di Livorno, piazza del Municipio 1 - 57123
  2. consegnandolo allo sportello URP (Ufficio relazioni con il pubblico), piazza del Municipio 1; orario: da lunedì a venerdì 9:00 - 13:00, martedì e giovedì anche 15:30 - 17:30 agosto escluso
Tempi del procedimento

90 giorni

Atto finale

Determina dirigenziale di autorizzazione/voltura.

Normativa di riferimento

D. Lg.vo  29.03.2006, n° 152 e s.m.i.;
L.R. Toscana 31.05.2006, n. 20;
D.P.G.R.T. n. 46/R dell’8 settembre 2008 “Regolamento di attuazione della L.R. 31 maggio 2006 n. 20 - Norme per la tutela delle acque dall’inquinamento-;
D.P.G.R.T. n. 76/R del 17 dicembre 2012 “Modifiche al Regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 8 settembre 2008, n. 46/R”;
“Regolamento Comunale degli scarichi di acque reflue domestiche non recapitanti in pubblica fognatura e di acque meteoriche potenzialmente contaminate nella condotta bianca della pubblica fognatura”, approvato con D.C.C. n. 91 del 7 giugno 2012.

Ultima modifica: 
Giovedì, 4 Maggio, 2017 - 12:37