Autorizzazione alla Cremazione

Riferimenti
Ufficio: 
Ufficio Servizi cimiteriali comunali
Telefono: 
0586 824221 - 0586 824227 - 0586 824222
Fax: 
0586 429137
Indirizzo: 
Via A. Mei, 19 – Cimitero La Cigna
Orario di apertura: 
Dal lunedi al sabato 8.30 – 12.30
Responsabile
Responsabile del procedimento: 
Lazzeroni Simona
Telefono: 
0586 824222
Descrizione

L'Autorizzazione alla cremazione della salma può essere rilasciata solo per le persone decedute nel territorio comunale. L'istanza di cremazione della salma  è contestuale a quella del trasporto funebre e dunque contenuta nel medesimo supporto cartaceo presentato dall'impresa funebre incaricata dai familiari all'Ufficio Servizi Cimiteriali e Polizia Mortuaria.

L'autorizzazione alla cremazione della salma  può essere concessa solo nel rispetto della volontà del defunto espressa in uno dei modi seguenti (art. 3 comma 1 lettera b, della legge 130/2001):

a) tramite testamento pubblico, segreto o olografo: in questi ultimi due casi l'esecuzione è subordinata alla pubblicazione, pertanto, la copia autentica rilasciata dal notaio che deve essere prodotta deve essere munita della certificazione dell'avvenuta pubblicazione;

b) tramite l'iscrizione, certificata dal rappresentante legale, ad associazione riconosciuta che abbia tra i propri fini statutari quello della cremazione dei cadaveri dei propri associati;

c) in mancanza dei documenti di cui sopra, dichiarazione resa all'Ufficiale di Stato Civile da parte del coniuge o, in difetto, dalla maggioranza assoluta dei parenti più prossimi del defunto in base agli aticoli 74-77 cc. che attesti che il defunto stesso aveva espresso verbalmente la volontà di essere cremato (da rendersi anche mediante dichiarazione sostituiva di atto di notorietà ai sensi del DPR 445/2000).

Pertanto, all'istanza di cremazione della salma, i familiari, o l'impresa funebre incaricata, devono allegare uno dei suddetti documenti che attesti la volontà del defunto di essere cremato. Nel caso in cui venga resa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di cui al punto c) deve essere utilizzato il modulo "Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà ai fini della cremazione della salma" unito a copia del documento di identità dei dichiaranti. Nella dichiarazione devono essere indicate anche le eventuali volontà del defunto relative alla dispersione o all'affidamento delle ceneri ( dichiarazione indispensabile per l'attivazione della successiva procedura finalizzata al rilascio delle rispettive autorizzazioni di  affidamento o di dispersione).

Nel caso di cremazione resti mortali a seguito di esumazione/estumulazione la domanda deve essere presentata all'ufficio Servizi Cimiteriali e Polizia Mortuaria dai  familiari interessati utilizzando il modulo " Istanza e dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per cremazione resti"  il quale contiene sia l'istanza che la dichiarazione sostituiva di atto notorio - rilasciata nelle modalità previste dal precedente punto c).

Moduli
Costi e modalità di effettuazione dei pagamenti

-  1 marca da bollo da € 16,00 per  l'autorizzazione alla cremazione della salma
-  2 marche da  bollo da € 16,00 per l'istanza e l'autorizzazione alla cremazione di resti

Modalità di presentazione

L'istanza di cremazione salma è presentata all'ufficio Servizi Cimiteriali e Polizia Mortuaria,  contestualmente a quella del trasporto, da parte dell'Impresa funebre incaricata  dai familiari. L'impresa stessa, o direttamente i familiari,  dovranno inoltre presentare  all'Ufficio competente,  alternativamente uno dei seguenti documenti,:
- copia testamento nelle forme di cui al punto a)
- dichiarazione, certificata dal presidente, resa, al momento dell'iscrizione o successivamente, ad associazione riconosciuta che abbia tra i suoi fini quello della cremazione dei cadaveri di cui al punto b);
- dichiarazione del coniuge o dei parenti più prossimi di cui al punto c) corredata da copia del documento di identità dei dichiaranti.

L'istanza di cremazione resti mortali deve essere presentata direttamente all'Ufficio Servizi Cimiteriali e Polizia Mortuaria da parte dei familiari interessati al momento dell'esumazione o della estumulazione programmata.
 

Tempi del procedimento

L’autorizzazione viene rilasciata immediatamente al termine dell’istruttoria documentale

Atto finale

Autorizzazione alla cremazione ( di salma o di resti mortali)

Normativa di riferimento

DPR 285/1990  Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria
L. 130/2001  Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione di defunti.
L.R. 29/2004 integrata dalla L.R. 66/2013  Affidamento conservazione e dispersione delle ceneri
Regolamento dei Servizi Cimiteriali e di Polizia Mortuaria del Comune di Livorno approvato con delibera C.C. n. 45 del 4/3/2020

Ultima modifica: 
Lunedì, 22 Giugno, 2020 - 14:48