Manifestazioni all'aperto - Domanda unica

Riferimenti
Ufficio: 
Ufficio Polizia amministrativa
Telefono: 
0586 820551 - 820277- 820556
Fax: 
0586 518118
Indirizzo: 
Piazza del Municipio, 50 - Palazzo nuovo
Orario di apertura: 
Lunedì e venerdì 9:00 - 13:00, martedì e giovedì 15:30 - 17:30 agosto escluso, chiuso il mercoledì
Responsabile
Responsabile del procedimento: 
Nicola Selli
Telefono: 
0586 820550
Descrizione

Le Associazioni, i Circoli ed i soggetti non imprenditoriali che vogliono organizzare una manifestazione temporanea all'aperto per attività di spettacolo, arte varia, mercati etc. devono presentare la domanda unica compilando il modulo scaricabile dalla presente scheda almeno 30 gg, prima della manifestazione stessa. In caso di richiesta di scarico di acque reflue non recapitanti in pubblica fognatura, il termine è di 60 giorni.
Per le iniziative riferite a mostre, si precisa che si tratta di mostre ai soli fini espositivi.

Moduli
Costi e modalità di effettuazione dei pagamenti

Assolvimento Imposta di Bollo, se dovuta (crf. all. B DPR 642/1972 art.27 bis);
TOSAP;
Imposta Pubblicità;
Allacciamenti Energia Elettrica;
Pulizia Straordinaria Area Pubblica (contratto con Azienda Municipalizzata Pubblici Servizi - AAMPS); 
Scarichi Idrici;
Avvenuto pagamento dei costi per la deviazione del trasporto del servizio pubblico locale;
Diritti segreteria vari uffici.

Modalità di presentazione

Il modulo compilato deve essere presentato all’URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Livorno, Piazza del Municipio 1, orario di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì ore 9.00-13.00, martedì e giovedì ore 15.30-17.30 (agosto escluso).
Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

  1. Imposta di bollo – assolvimento
  2. Occupazione suolo pubblico:
    • planimetria quotata indicante la disposizione, le dimensioni e la tipologia delle singole postazioni;
    • fotografia dell’area dove avviene l’occupazione e delle strutture che vengono collocate;
    • estratto S.I.D. (Sistema Informativo Demanio), nel caso l’evento si svolga su area demaniale marittima.
  3. Solo in caso di esposizione al rumore di tipo semplificato superiore a tre giorni e di tipo non semplificato deve essere allegata una relazione descrittiva dell’attività redatta da tecnico competente in acustica ai sensi dell’art. 16 della L. R. n. 89/1998 che contenga:
    • un elenco degli accorgimenti tecnici e procedurali che saranno adottati per la limitazione del disturbo e la descrizione delle modalità di realizzazione;
    • planimetria della zona interessata dalla manifestazione, con indicazione del posizionamento degli impianti sonori/diffusori in scala 1:100 e degli edifici di civile abitazione in scala 1:2000;
    • la descrizione delle modalità di effettuazione degli spettacoli, dell’orario degli stessi e degli impianti sonori utilizzati;
    • richiesta e motivazione dei limiti acustici per ognuna delle attività della manifestazione.
  4. La relazione e la documentazione tecnica progettuale, nel caso di installazione di strutture soggette a parere di conformità ed eventuale collaudo da parte della Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico spettacolo, devono essere:
    • redatte da professionisti iscritti agli Albi professionali nell’ambito delle rispettive competenze;
    • prodotte in doppio originale cartaceo e contenute in n. 1 DVD;
    • corredate da apposito elenco numerato e dettagliato secondo lo schema riportato ai punti III-IV-V-VI del modulo unico come allegati.
    • In particolare occorre relazione tecnica generale, elaborati grafici e planimetria in scala a firma di tecnico abilitato e certificazioni di tutti i materiali e delle strutture provvisoriamente impiegate.
Tempi del procedimento

30 giorni;  in caso di richiesta di scarico di acque reflue non recapitanti in pubblica fognatura, il termine è di 60 giorni.

Atto finale

Concessione di suolo pubblico e autorizzazione allo spettacolo

Normativa di riferimento
  • R. D. n. 773 del 18.06.1931 – T.U.L.P.S. Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza – in particolare gli artt. 68, 69 e 80.
  • R.D. n. 635 del 06.05.1940 - Approvazione del regolamento per l'esecuzione del testo unico 18 giugno 1931, n. 773 delle leggi di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.).
  • D.M. Interno del 19.08.1996 – Approvazione della Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo.
  • D.Lgs. n. 507 del 15.11.1993 – Revisione ed armonizzazione dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonché della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani a norma dell'art. 4 della legge 23 ottobre 1992, n. 421, concernente il riordino della finanza territoriale.
  • Delibera del Consiglio Comunale n. 84 del 29.06.1994 e successive delibere di modifica – Regolamento per le occupazioni di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa.
  • Legge n. 447 del 26.10.1995 – Legge quadro sull'inquinamento acustico - L. R. Toscana n. 89 del 01.12.1998 -Norme in materia di inquinamento acustico e successive deliberazioni regionali – art. 4 del D.P.R. n. 227 del 19.10.2011 – Regolamento per la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle imprese, a norma dell'articolo 49, comma 4-quater, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.
  • Delibera del Consiglio Comunale n. 104 del 19.09.2013 – Regolamento comunale delle attività rumorose e modalità di rilascio delle deroghe al limite di zona.
Note

per ogni ulteriore informazione, scrivere a: :
licenzespettacoli@comune.livorno.it; autorizzazionitulps@comune.livorno.it;

Ultima modifica: 
Venerdì, 31 Maggio, 2019 - 11:41